Il Bottaio

IL-BOTTAIOÈ un vitigno antichissimo, probabilmente originario della Grecia e introdotto in Italia intorno al VII-VI secolo a.C.. Non ci sono certezze sulle origini del nome, che potrebbero risalire all’antica città di Elea (Eleanico), sulla costa tirrenica della Lucania, o essere più semplicemente una storpiatura della parola Ellenico. Testimonianze storico-letterarie sulla presenza di questo vitigno si trovano in Orazio, che cantò le qualità della sua terra (era nativo di Venosa) e del suo ottimo vino. Il nome originario (Elleanico o Ellenico) divenne Aglianico durante la dominazione aragonese nel corso del XV secolo, a causa della doppia l pronunciata gli nell’uso fonetico spagnolo.

Formati: bottiglie 750 ml

 

DATI AGRONOMICI
vitigno: aglianico
zona ubicazione vigneti: Basilicata – vulture
altitudine: 415 mt. s.l.m.
tipo di suolo: terreno agrario misto con prevalenza di sabbia e ricco in carbonato di calcio
sistema di allevamento: spalliera
resa per ettaro: 80 ql
epoca di vendemmia: metà ottobre

DATI ENOLOGICI
vinificazione: pigiatura e contemporanea diraspatura.
L’intero mosto compreso di bucce,
viene posto in macerazione per una durata di circa un mese.
affinamento: 3 mesi in barriques
resa di uva in vino (%): 60
estratto secco (gr./lt): 24,5
acidità totale (gr./lt): 6,5
ph: 3,20
zuccheri residui (gr./lt): 3,0
alcol svolto: 13,0% vol

CARATTERISTICHE ORGANOLETTICHE
colore: rosso rubino più o meno intenso o granato vivace, con riflessi arancione dopo l’invecchiamento
profumo: ampio, vinoso, delicato, caratteristico, che migliora con l’invecchiamento
sapore: asciutto, sapido, fresco, armonico, giustamente tannico, che tende al vellutato con l’invecchiamento